Resoconti 19/gen/2021 | 13:31by Colin McGourty

Tata Steel 3: Il capolavoro incompiuto di Caruana | Hari e Firouzja vincono

Fabiano Caruana ha giocato la partita del giorno nel terzo round del Tata Steel Masters, ma un errore e una difesa fantastica di Jan-Krzysztof Duda hanno fatto sì che il nr. 2 del mondo non sia riuscito a prendere il comando del torneo in solitaria. In testa invece abbiamo cinque giocatori a pari merito dopo che Harikrishna ha battuto Nils Grandelius con i Neri. L'unico altro giocatore a vincere è stato il diciassettenne Alireza Firouzja, che si è ripreso dalla sconfitta al primo turno contro Magnus Carlsen vincendo una bella partita contro David Anton.

Caruana-Duda è stata una patta spettacolare, come non ne vedevamo da tempo | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

Puoi rivedere tutte le partite di Wijk aan Zee qui sotto.

E qui trovi il commento del terzo turno a cura del FM Nicolò Napoli, FM Nicolò Pasini, Matteo Zoldan e Marco Salami.

Non perdere l'opportunità di sottoscrivere un abbonamento Premium con il codice TATA2021, che ti garantisce uno sconto del 40%!


Caruana fallisce la vittoria per un pelo

Fabiano Caruana è arrivato preparato | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

Ci sono state cinque patte nel terzo turno del Tata Steel Masters, ma Caruana e Duda hanno dato spettacolo. Il nr. 1 polacco Jan-Krzysztof Duda ha fatto la sua parte, prima di tutto con le sue scelte iniziali. Ha ammesso di non essere riuscito a prevedere la prima mossa:

Mi aspettavo l'avversario giocasse d4 alla prima mossa, a dire il vero. Era evidente, quando ha scelto 1.e4, che aveva qualcosa in serbo, ma ho deciso di optare per la Russa lo stesso anche se era molto rischiosa, ovviamente, perché è proprio la linea che Fabiano ha preparato contro Magnus nel loro match del Campionato del Mondo. In ogni caso ho deciso di vedere cosa sarebbe successo!


La variante della Petroff che ne è seguita era proprio la linea con 9…Cf6 che era trapelata e chiaramente visibile in un video che il Saint Louis Chess Club aveva prodotto in preparazione del match.

Caruana alla fine aveva deciso di giocare quella variante in ogni caso durante il match ma è stata una decisione ancor più coraggiosa per Jan-Krzysztof di ripeterla, in particolar modo perchè l'aveva già giocata in un loro precedente incontro nello Speed Chess di Novembre.

Questa volta, però, il nr. 2 del mondo è arrivato preparato con la novità 11.Thg1!? seguita da 12.g4.

Il computer disapprova, per lo meno ad una prima occhiata, ma è una posizione molto tagliente da giocare, e alla 16° mossa Fabiano ha avuto la chance di andare all'attacco.

Ci ha messo 43 minuti a decidere, ma alla fine ha deciso di giocare proprio 16.Ce6! Nonostante sia semplice da vedere che 16…fxe6 17.Axe6+ seguita dalla cattura in d5 è molto buona per il Bianco, era il caos dopo 16…Da5!. Entrambi i giocatori hanno trovato tutte le mosse suggerite dal computer lanciando attacchi e sacrifici su ali opposte della scacchiera.

E' stata una partita piena di colpi di scena, con Peter Leko – che durante lo show ha ammesso di non aver mai assaggiato caffè in vita sua – più eccitato che mai.

Un veloce riassunto non potrebbe darle giustizia per cui non perderti l'analisi dettaglaita di Jan Gustafsson (in inglese).

Passata la tempesta si è giunti in un finale di Torre contro Cavallo, dove tutto il tempo speso per pensare in precedenza si è fatto sentire, perchè entrambi i giocatori ora erano a corto di tempo.


Costretti a giocare a cadenza Blitz per arrivare alla quarantesima parecchie occasioni sono sfuggite. Qui 38.Te1?! ha gettato quasi tutte le chance di vittoria per Caruana. Previene 38…Re6, ma non 38…Re8!, e così dopo 39.a4 Rd7 40.axb5 axb5 il Re Nero era in tempo a difendere il pedone b. Dopo l'immediata 38.a4! Fabiano avrebbe guadagnato il pedone e forse vinto la partita.

D'altra parte sembrava che la patta fosse il risultato giusto, dal momento che entrambi i giocatori avevano giocato in modo spettacolare, come evidenzia nei suoi tweet il GM azero Rauf Mamedov!

E' stato un esempio di come sia molto difficile vincere sacrificando materiale negli scacchi moderni.

Se qualcuno poteva accettare la delusione, era proprio Caruana.

Harikrishna sconfigge il leader del torneo Grandelius

Harikrishna ha fermato la corsa di Grandelius | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

Si è rivelata un'occasione persa per il campione in carica Fabiano Caruana di prendere la testa del torneo da solo, dal momento che Nils Grandelius è stato riportato con i piedi per terra da Harikrishna. E' sembrata una sconfitta autoinflitta, dal momento che Nils ha cercato inutilmente di complicare le cose alla 17° mossa di una difesa francese.


Qui dopo il cambio degli alfieri in b4 il Bianco avrebbe una posizione migliore e “giocherebbe senza rischi”, secondo Harikrishna. Nils invece ha deciso di tenere l'Alfiere con 17.Af4?! solo per andare incontro a 17…Da5! 18.b3 b5! 19.Cb2 Aa3!, dopo di che il GM indiano ha definito la posizione “piuttosto semplice” per il Nero. Domina l'ala di Donna e il Bianco non ha controgioco sull'altro lato.

Un'altra mossa dubbia con lo stesso Alfiere, questa volta ritirandolo in c1 per cambiarlo, potrebbe essere stato l'errore finale, dal momento che l'indiano ha fatto sembrare il resto della partita molto facile.

Carlsen e Giri non vanno oltre la patta

La patta di Alexander Donchenko contro Giri fa sì che non ci sia più nessun giocatore a zero punti | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

La sconfitta del leader sembrava essere una grande occasione per Anish Giri e Magnus Carlsen per portarsi in testa, dal momento che avevano i Bianchi contro avversari più deboli, ma entrambi sono stati costretti alla patta. Il 22enne grande maestro tedesco Alexander Donchenko stava anche meglio nella sua partita contro Giri, ma in seguito ha ammesso di essere stato semplicemente felice di essere riuscito a muovere la classifica in un torneo che sapeva che avrebbe giocato solo due giorni prima, quando Daniil Dubov si è ritirato.

“Finalmente sembra stia giocando questo torneo” ha detto, per poi aggiungere:

Ho semplicemente bisogno di tempo per rendermi conto di essere passato dal "Sono seduto sul divano, non farò nulla per i prossimi due o tre mesi", a "Improvvisamente sto giocando 13 partite contro giocatori molto, molto forti"!

Magnus è arrivato in ritardo | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

Il nr. 2 norvegese Aryan Tari aveva perso entrambe le partite giocate contro il nr. 1 norvegese e Campione del Mondo Magnus Carlsen al Norway Chess l'anno scorso. Per questo la scelta di una Semi-Tarrasch nella quale Magnus aveva sia vinto che perso contro Wesley So nella finale dello Skilling Open non sembrava così scontata.

Aryan ha detto che pensava fosse una buon scelta se sei contento di pattare e hai molto tempo a disposizione e ha giustificato la sua decisione con il risultato sulla scacchiera, anche se ha ammesso che ci sono stati “brutti momenti”.


Magnus ha creato parecchia attività nonostante i pochi pezzi, ma Aryan ha trovato la mossa giusta qui: 29…Rf6! e dopo 30.fxe6 Rg5 31.Td5+ Rf6 32.Cf4 Ae3! il peggio era passato, con la partita che si è conclusa in uno stallo.

La Wojtaszek-Van Foreest ha seguito la stessa apertura, con Radek che ha poi optato per la tagliente 7.Ag5 ed è arrivato molto vicino ad avere posizione vinta prima di sottovalutare un tatticismo quando ha cambiato le quattro torri invece di invadere la settima.

Maxime ha sacrificato la Donna per due pezzi minori | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

L'ultima delle patte è stata spettacolare, con il 18enne Andrey Esipenko che ha provato una strada nuova in apertura contro Maxime Vachier-Lagrave.

La manovra Df4-Dh4 che ha scelto era interessante, ma forse giocata al momento sbagliato.


La migliore qui dovrebbe essere 13… Axd5!? 14.exd5 Cxd5 15.b4 Cdxb4 quando il Nero ottiene fino a 4 pedoni per un pezzo. Maxime non ha resistito alla possibilità di sacrificare la Donna, invece, commentando: "no, non l'avevo preparata, ma per me era abbastanza naturale, anzi così naturale che forse ho persino trascurato altre opzioni".

Ha giocato 13…Cxd5!? 14.exd5 Axd5 15.b4 Axf3! (anche qui 15…Cxb4 è degna di nota).

Dopo 16.bxa5 Axe2 17.Td5 Axc3 18.Tb1 Cb4 Maxime ha un compenso eccellente con i suoi pezzi minori molto attivi che disturbano le Torri.


Dopo 19.Td4! Maxime ha ammesso di non aver visto che la mossa che aveva preparato 19…Ad3? perde su 20.Tdxb4!, ma dopo 19…Axd4 ha comunque raggiunto una posizione equilibrata.

Firouzja coglie l'occasione

Ad Alireza Firouzja è riuscito quello che non era riuscito a fare Magnus Carlsen il giorno prima - batttere David Anton | foto: Jurriaan Hoefsmit, Tata Steel Chess Tournament 2021

Dopo essere riuscito a sopravvivere contro MVL e aver evitato di iniziare con due sconfitte il giorno prima, il diciassettenne Alireza Firouzja è tornato a fare quello che sa fare meglio: far sembrare senza sforzo vittorie contro avversari di alto livello. David Anton, che era sopravvissuto a un primo test contro Magnus Carlsen il giorno prima, ha finito per rimpiangere una decisione presa alla mossa 14.


Qui, senza essere forzato, David ha scelto di cambiare le Donne con 14…Db5!? 15.Dxb5 axb5 e dopo 16.a3! non gli è rimasta che una posizione molto difficile da difendere. Alireza ha detto:

Dopo il cambio delle Donne ha praticamente accettato di difendere questo finale per 5 ore. Avrebbe potuto scegliere mosse più attive, o arroccare, ci sono molte mosse buone, la partita è equilibrata.

Alireza ha proceduto a stabilire una morsa sulla posizione e sembrava aver ottenuto un vantaggio decisivo prima del controllo del tempo. Improvvisamente tutti i tatticismi erano a suo favore.

La variante di Peter qui può essere confutata facendo seguire a 45.Cxg7! 45…f5+!, ma un altro piccolo tatticismo si è rivelato decisivo. 50…Rg8? era un errore:


51.Ce7! è stato il colpo del ko, dal momento che 51…Rxe7 52.Txg7+ riprende il pezzo e lascia il pedone h lanciato a promozione per assicurare la vittoria. David ha provato a intorbidire le acque con 51…Cg5+, ma dopo 52.fxg5 Rxe7 53.gxf6+ Rxf6 54.Tg6+ la posizione era chiara - Alireza era in totale controllo e il piano vincente di trasferire il suo cavallo in e5. Alla fine, includere 60.Rg4! per tessere una rete di matto, è stata una finezza, con 61.Td7! che ha portato all'abbandono.

Il Cavallo in d6 è perso, dal momento che se si muove Tf7# è matto.

Firouzja torna al 50% ed è solo mezzo punto dietro i leader.


Il quarto turno di Martedì, l'ultimo prima del giorno di riposo, include la sfida tra i leader Harikrishna-Caruana, mentre Carlsen e Firouzja cercheranno di vincere, anche se hanno i Neri, contro Van Foreest e Tari (Alireza ha vinto entrambe le partite giocate nel Norway Chess).


Puoi seguire tutta l'azione in diretta qui su chess24 a partire dalle 14:00

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 12652172229
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options