Resoconti 12/feb/2021 | 16:24by Giuseppe Tencati

Opera Euro Rapid SF 1: Carlsen e So davanti

Magnus Carlsen si è potuto permettere di non vedere un matto in due e comunque sconfiggere Maxime Vachier-Lagrave in tre partite, dopo quella che ha definito "una giornata di scacchi molto buona". È stato un grande progresso per il Campione del Mondo, che ha iniziato la semifinale con una "partita modello". Wesley So e Teimour Radjabov, nel frattempo, hanno sorpreso tutti scambiandosi colpi per le prime tre partite prima che Wesley riuscisse a pareggiare nella quarta e prendere la testa nel match. Siamo attualmente sulla buona strada per una ripetizione della finale dello Skilling Open.


Puoi rivedere tutte le partite dell'Opera Euro Rapid, la terza tappa del Champions Chess Tour, qui sotto.

E qui trovi il commento in diretta dalla prima giornata delle semifinali a cura di Carlo Marzano, Valerio Di Fonzo e WIM Tea Gueci.

Per un punto di vista differente qui lo show dai nostri studi di Oslo (in inglese) con David Howell, Jovanka Houska e Kaja Snare.

Ricordati che puoi ottenere uno sconto del 40% sul tuo abbonamento Premium utilizzando il codice voucher CCT40!


Ben cinque partite delle sette giocate nelle semifinali sono state decisive, l'azione:


Magnus Carlsen 2,5 - 0.5 Maxime Vachier-Lagrave

C'era un grande punto interrogativo sul tipo di forma in cui sarebbe stato Magnus Carlsen dopo alcuni momenti strazianti nella sua vittoria nei quarti di finale contro Daniil Dubov, ma la prima partita della giornata non poteva andare meglio per il campione del mondo. Maxime Vachier-Lagrave ha insistito con la difesa di Grünfeld che tende a giocare contro Magnus e sembrava ottenere una posizione del tutto innocua in apertura. Qualche mossa dopo, tuttavia tutto era andato orribilmente storto, e dopo 29... Cb8? la partita era praticamente persa.


Entrambe le parti hanno lo stesso numero di pedoni e gli stessi pezzi minori, ma i pezzi Bianchi sono tutti posizionati meglio. 30.Cd5+!, Attaccando due pedoni indifesi e il re, costringeva a 30… Axd5 31.exd5 e solo ora, troppo tardi, Maxime ha iniziato a pensare. Peter ha avuto tutto il tempo del mondo per disegnare frecce che illustrassero come l'Alfiere bianco avrebbe dominato il Cavallo Nero.

Maxime più tardi ha detto:

Di certo non ho giocato al meglio, ma Magnus stava giocando quasi perfettamente. Nella prima partita ho sottovalutato i miei problemi e ho giocato con noncuranza.

La partita è durata solo poche mosse: 31…b6 32.h5! a5 33.bxa5 bxa5 34.Rc5 f5 35.Ab5 Rd8 36.Rd4! e Maxime ha gettato la spugna.

Il re è semplicemente diretto a catturare il pedone f5, e se il Cavallo Nero cerca di difenderlo sarà immediatamente eliminato. "Sono riuscito a vincere una partita modello" era il riassunto di Magnus, ed era difficile non essere d'accordo.

La seconda partita, però, è stato un promemoria di come velocemente le cose possono andare storte negli scacchi. L'apertura non è stata confortevole per Magnus…

…e lo possiamo vedere dalla sua reazione che era in guai seri dopo 37.Td1.

Posizionalmente il Nero era non aveva chance, ma si è scoperto che c'era una soluzione: 37… Axb4! 38.Cxb4 Tc5! e all'improvviso Magnus era ok, e poi addirittura stava meglio quando Maxime ha risposto rapidamente e male. "Alcune cose me le sono perse ma fortunatamente non è andata così male", ha riassunto in seguito il Campione del Mondo. 

Magnus ha raggiunto un finale con una qualità netta in più, ma non è stato in grado di vincere e Maxime è riuscito a fermarlo sulla patta dopo 72 mosse.  

La terza partita ha visto Maxime insistere con la Grünfeld, e in effetti seguendo la stessa linea che aveva giocato contro Carlsen nell'ultimo turno del Tata Steel Masters.

Questa volta Magnus ha cambiato le donne, motivando così la sua decisione:

Nella terza partita ho preso sicuramente una decisione consapevole. Pensavo che saremmo più o meno usciti dalla teoria e avremmo semplicemente ottenuto un mediogioco senza Donne, che pensavo fosse adatto al mio stile di gioco.

Le cose sono andate da sogno per il Bianco all'inizio.


Qui Magnus ha sacrificato la qualità con 24.Txc6! e più tardi David Howell gli ha chiesto se fosse stata una scelta coraggiosa:

No! Non quel tipo di sacrificio. Credo sia uno dei sacrifici meno coraggiosi che abbia mai fatto. Fondamentalmente sì, perdo una torre per un alfiere, ma ho un forte pedone e la coppia di alfieri oltre a una meravigliosa centralizzazione, quindi è chiaro che non sto correndo alcun rischio se non errori accidentali.

E' bastato un solo errore per portare la posizione del Nero da cattiva a persa, e Magnus ne ha approfittato con la spinta di rottura 32.e6! Sembrava aver tutto sotto controllo, ma in realtà non aveva valutato la mossa decisiva contro 33…Rh8:


34.Tc8! lascia il nero indifeso contro la minaccia di 35.Ad4 con matto alla successiva, o ad una perdita di materiale ingente che suggerisce l'abbandono immediato. Magnus, tuttavia, ha giocato in fretta 34.Ad4+, una linea che ha rivelato di aver scelto solo perché gli era sfuggito che dopo 34... Txd4 35.cxd4 Axd4 36.Af5 il Nero poteva giocare 36... Ta7.

Ha visto la mosso che portava al matto troppo tardi:

Al nostro livello non dovrebbe davvero sfuggirci un matto in 2, è stato davvero folle! ... e molto tipico. Sentivo dovesse esserci qualcosa nella posizione e me ne sono reso conto subito dopo aver fatto la mia mossa. Non vedevo come avrei potuto vincere e a quel punto pensavo sarebbe finita patta e di avere ancora un compito difficile nell'ultima partita. Fortunatamente alla fine è andato tutto male per lui. Non è mai stata una patta facile, ma immagino che ci si dovrebbe riuscire.

Magnus ha continuato a premere fino a 49.Td8+!


49…Rg7 va incontro a 50.Ad5 e non c'è modo di difendere la minaccia di matto con Tg8#. Maxime ha giocato 49…Rf7, ma dopo 50.Axh7 i pedoni del Bianco non potevano più essere fermati e ha abbandonato.

Maxime ha detto che è stata una vittoria meritata per il suo avversario ma sente di avere l'opportunità di recuperare: “Dovrò giocare meglio, e se riesco a mettere Magnus sotto pressione tutto può succedere”.

Wesley So 2,5 - 1,5 Teimour Radjabov

Quasi tutti avevano pronosticato molti pareggi in questo match, invece è iniziato con tre partite decisive di fila. Teimour è contento del suo gioco in generale, ma ha detto che era, "a volte forse un po' esagerato, stanco di fare molti patte, ma questo rende la sfida anche molto eccitante per gli spettatori". Wesley è intervenuto dicendo: "Se decidessero di cambiare gli scacchi in modo che una patta non sia un risultato possibile, sarei completamente d'accordo!"

La prima partita è stata una siciliana con 3.Ab5 dove Teimour ha fallito l'occasione di ottenere controgioco ed è finito sotto un feroce attacco sul lato di Re. Wesley ha giocato in modo brillante, ma l'attacco finale avrebbe potuto essere parato.


E' una mossa coraggiosa da fare ma in effetti 43…Rg8! patta, senza paura della colonna g aperta dal momento che 44.Tg1+ Tg7 non da nulla al Bianco. In partita 43…Rf8 è andata incontro a 44.Tg1 Tf7 45.f6! Txf6 46.Dh7! e il Nero ha abbandonato.

Teimour doveva reagire, e lo ha fatto immediatamente, usando una linea del Gambetto di Donna Rifiutato che aveva precedentemente giocato con i Neri. Ha funzionato alla perfezione poiché il bianco alla fine ha ottenuto un pedone in più in un finale di Torri, ma subito dopo che i nostri commentatori hanno spiegato che la partita poteva andare avanti per sempre, Wesley ha sbagliato quasi immediatamente e il match era di nuovo in parità.

Il mini-match si è deciso nella terza partita, dove Teimour Radjabov ha criticato le sue scelte. “Ho semplicemente deciso che forse Wesley non era in grande forma e ho voluto continuare a giocare”, ha detto sulla sua decisione di non liquidare con a4 come aveva fatto in una posizione molto simile contro Alexander Grischuk nei preliminari. Poco dopo Wesley aveva iniziato a prendere il sopravvento, e il sacrificio di Alfiere di Teimour è sembrato uno ci quei casi in cui la medicina è peggio della malattia.

Come abbiamo visto nei quarti di finale contro Jan-Krzysztof Duda, non c'è nessuno nel mondo degli scacchi più bravo di Wesley So a confutare gli attacchi imprecisi, ed è proprio quello che ha fatto portandosi a casa il punto pieno. 

Teimour doveva assolutamente vincere la quarta partita a quel punto per pareggiare il match, ma quando non è riuscito a catturare un pedone alla mossa 15 Wesley è stato in grado di consolidare e pareggiare con una certa facilità. 


Ciò significa che Teimour ora deve vincere il mini-match rapid di venerdì per andare ai playoff, altrimenti il leader del Meltwater Champions Chess Tour sarà eliminato. Maxime deve provare il tutto per tutto per battere il campione del mondo: può prendere ispirazione da Daniil Dubov per capire come si può recuperare dalla sconfitta nel primo giorno del match.

Sintonizzati per la diretta delle semifinali alle 17:00 qui su chess24!

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 12652169543
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options