Resoconti 30/apr/2021 | 10:19by Colin McGourty

New in Chess Classic, SF1: Naka avanti mentre Lev e Magnus sono in parità

Hikaru Nakamura è avanti a Shakhriyar Mamedyarov prima del secondo giorno delle semifinali del New in Chess Classic dopo essere uscito vittorioso da quattro brutali partite decisive. C'è stata altrettanta azione nell'altro match, con Magnus Carlsen che è riuscito a far cadere in trappola Levon Aronian nella terza partita. Peter Leko si è chiesto in che modo Levon potesse giocare la quarta visto la solidità del Campione del Mondo, ma il campione armeno ha dato il tutto per tutto per tutto aggiudicandosi una vittoria proprio quando Magnus sembrava riuscire a salvarsi. 

Shakhriyar Mameydarov, Magnus Carlsen, Levon Aronian e Hikaru Nakamura si sfidano nei quattro giorni finali del New in Chess Classic

Puoi rivedere tutte le partite della fase a eliminazione del New in Chess Classic qui sotto:

Qui trovi il commento di giornata in diretta (in inglese) a cura di Kaja Snare, Jovanka Houska e David Howell dagli studi di Oslo. 

E qui il commento in italiano a cura di Carlo Marzano, Stefano Bellincampi e Giulio Marmili.

Non perderti le nostre offerte speciali per la rivista New in Chess e altre grandi occasioni su chess24.com/deals.


Ci sono state 6 partite decisive su 8 nel primo giorno delle semifinali del New in Chess Classic.


Carlsen 2 - 2 Aronian

Era chiaro sin dalla prima partita che questo match sarebbe stato molto divertente.

La spinta di pedone di Levon sembrava essere disperazione, ma nel dopo partita Aronian ha confessato che voleva soltanto divertirsi.

Ogni volta che gioco contro Magnus cerco di dare il massimo. Questa volta stavo provando a divertirmi, cercando di fare del mio meglio, ovviamente. Ho colto le mie possibilità, e ovviamente la mia spinta di pedone nella prima partita era molto dubbia, ma mi sono detto, perché no, posso provare a giocare una partita così!

Magnus aveva un grande vantaggio, ma 20.Ae2? è stato un segnale che non era in grande forma.


20…Cxd5! 21.Dxd5 Dxe3+ 22.Rh1 Dxe2 guadagna un pedone e trasforma completamente la partita. Magnus tuttavia ha trovato un buon piano spingendo il pedone b e indebolendo la casa d6, e poi era giunto il momento di rendere pan per focaccia.


30.Cxd6! Txd6 31.Dxe5+, e nonostante il Bianco sia ancora sotto di un pedone il Re Nero è così esposto che Levon non aveva più della patta. 

La seconda partita è stata l'unica relativamente tranquilla del match ma nella terza abbiamo visto una scelta curiosa di apertura dato che Magnus sembrava “giocare il Nero” con i pezzi Bianchi. 

A poco a poco, però, ha trovato armonia nella disposizione dei pezzi e stava premendo prima che la partita sembrasse destinata a finire in parità. In effetti all'inizio sembrava che fosse il Bianco a dover forzare la patta, ma Magnus è un esperto nell'assumere rischi calcolati e ha deciso di mantenere viva la partita un po' più a lungo. Sarebbe stato ripagato.


Qui Levon poteva semplicemente ripetere le mosse con 42…Dc5+, ma Magnus ha invitato Levon a entrare in un finale di pedoni dove all'inizio sembra che solo il Nero abbia chance di vittoria. Levon ha giocato 42…Dxd2+ 43.Rxd2 e l'unica mossa logica a seguire 43…f6? - dato che come Peter ha fatto notare, se vuoi la patta basta tenere le Donne sulla scacchiera. 

In realtà 43…f5 o 43…Rg7 manterrebbero la parità, ma la mossa della partita è perdente!

La partita è finita con 44.Rc3! e5 45.fxe5 fxe5 46.Rb4! e il Nero abbandona.


Potrebbe sembrare che uno dei pedoni neri debba promuovere, ma dopo 46… e4 47.Rc3! (non 47.Rxb5 e3! e il pedone andrebbe a Donna) si scopre che il re bianco è in tempo per fermare entrambi i pedoni qualunque cosa faccia il nero.

E' stata una sconfitta sconvolgente per Levon che ora doveva rimettersi in sesto e battere Magnus Carlsen nell'ultima partita della giornata... che è proprio quello che ha fatto, con grande fastidio di Magnus!

Prima di tutto penso che alla fine il risultato sia giusto. Ovviamente è molto, molto deludente aver ceduto un vantaggio. Non credo di aver meritato di vincere il match oggi, ma dopo essere riuscito ad andare in vantaggio è davvero deludente sciupare tutto.

Magnus ha giocato il Riccio, ma presto l'apertura ha preso una piega sbagliata, così tanto che Magnus ha dovuto cercare di difendere per lungo tempo una posizione molto difficile con le unghie e i denti. Ci è riuscito però, ed è arrivato a una o due mosse dall'assicurarsi la patta che gli bastava per vincere il match di giornata quando 57…Aa5? ha fatto crollare tutto.


58.Te8!, un'opportunità che era sfuggita a Levon una mossa prima, chiude il Re Nero in una rete di matto, in modo da rendere fatale l'arrivo di un pedone bianco in g5. Levon ha iniziato a minacciare matto dopo 58…Ac7 con 59.h4!, e nonostante la difesa disperata di Magnus, un pedone bianco ha davvero raggiunto g5 nove mosse più tardi.

A Magnus non restava di meglio che dare la Torre per il pedone (68…Rg7 69.Ac3+!) e ha preferito abbandonare. Ha riassunto così la giornata:

E' stato un po' come il primo giorno contro Radja, non credo di aver giocato bene, per cui alla fine il 2 a 2 mi va bene e dovrò giocare meglio domani. In ogni modo sciupare tutto con l'ultima partita è sempre deludente. 


Nakamura-Mamedyarov: Deja vu

Il tweet di Hikaru prima della sfida ha ricordato quando aveva giocato contro Shakhriyar Mamedyarov nel 2005.

Tuttavia, è stata una partita giocata quasi un decennio dopo, nel 2014, ad essere rilevante per la prima partita della loro semifinale. Hikaru ha ben presto guadagnato un pedone ma sembrava aver notevolmente complicato il suo compito quando ha permesso che tutti i pedoni su un lato della scacchiera venissero cambiati. Potrebbe essere stato attratto, tuttavia, da una posizione difficile da dimenticare: la sua ultima sconfitta contro Mamedyarov alle Olimpiadi del 2014 a Tromso, una partita che era costata il match agli Stati Uniti.

Allora era stato Mamedyarov ad essere pronto a catturare in f7 spingendo Nakamura all'abbandono, mentre questa volta è stato Hikaru a prendere in f7 è vincere in scioltezza.

Il compagno di squadra di Hikaru, Sam Shankland, ha ricordato quella partita.

Quando si tratta di ricordare partite, la memoria di Magnus Carlsen sembra un potere sovrannaturale…

Hikaru era andato in vantaggio e cavalcava una striscia di 23 partite senza sconfitta nel New in Chess Classic, ma questo non ha impedito a Shakhriyar Mamedyarov di rifarsi nella partita immediatamente successiva. Lo ha fatto con un'apertura incredibilmente complessa che si era verificata per la prima volta in un match tra Ding Liren e Veselin Topalov nel 2018. 

Hikaru ha giocato la mossa di Ding, 17…Ag4 ma dopo 18.Dc2 ha deviato preferendo 18…De7 al posto di 18…gxf4, una mossa che nel 2018 era costata al nr.1 cinese ben 17 minuti di riflessione. La manovra 23.Ah7+, 24.Af5 ha forzato la ritirata 24…Cg7.


Mamedyarov prima ha inchiodato il Cavallo in e5 con 25.Ag3! e dopo 25…Ah5 ha continuato a premere con 26.Dc3! La mossa di Hikaru, 26…Tae8 ha invitato il colpo mortale 27.Ce6!


A quel punto il Nero perde materiale in tutte le varianti, Hikaru ha scelto 27…Txe6 28.Axe6 f6, dopo di chè Shakh ha semplificato la posizione in una in cui aveva una qualità in più e un attacco decisivo. 33.g4! è stato un tocco finale notevole, con Hikaru che ha giocato solo un'altra mossa prima di abbandonare.

Improvvisamente l'inerzia era a favore di Shakhriyar, ma la ha sprecata nella partita successiva, commettendo un grave errore e permettendo al Cavallo Bianco di invadere il campo nemico. 

Shakh adesso era costretto a vincere l'ultima partita, e forse non era troppo dispiaciuto del fatto che l'apertura fosse la stessa della seconda partita. Questa volta però Hikaru aveva fatto il compito a casa e giocato la mossa di Ding 18…exf4 del 2018. Una mossa più tardi Hikaru ha devitato da quella partita con 19…Cd5, dove 20.fxg5? (20.Tb3!) sembra essere già un errore decisivo. 


Hikaru ha pensato per quasi 9 minuti, che non era un buon segno per Shakh, dal momento che significava aver giocato una mossa così dubbia che non era nemmeno suggerita tra le opzioni dal computer. La semplice 20…Cxc3! era vincente, e nonostante ci siano state alcune chance di patta per Mamedyarov nelle mosse successive, non le ha trovate ed è stato sconfitto. 

Shakh adesso dovrà assolutamente vincere Venerdì per andare agli spareggi Blitz, mentre Carlsen e Aronian sono ancora in parità e si giocheranno tutto nel mini-match del secondo giorno. Non perderti il commento in diretta in italiano a partire dalle 19:00 qui su chess24!

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 13272423817
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options