Resoconti 30/mag/2020 | 02:00by Colin McGourty

Lindores Abbey Rapid Challenge Semif. Giorno 2: Hikaru si riprende | Dubov in finale

Daniil Dubov è nella finale del Lindores Abbey Rapid Challenge dopo aver demolito Ding Liren 2,5 a 0,5 ma non sappiamo ancora contro chi giocherà. Hikaru Nakamura ha riportato il match con Magnus Carlsen in parità dopo la vittoria di oggi per 2,5 a 1,5 forzando un terzo e decisivo mini-match sabato dopo che il destino di oggi è stato condizionato dalla prima partita della giornata. Hikaru si è scontrato con la grande preparazione di Magnus in apertura che ha portato in una posizione probabilmente oggettivamente persa per lui, ma Magnus ha perso il filo e ha rifiutato la patta per ripetizione solo per cadere in una rete di matto. Magnus ha avuto altre chance nella partita successiva, ma alla fine Hikaru non si è lasciato sfuggire il vantaggio.

Uno sguardo dietro le quinte mentre Magnus trasmette le sue partite in streaming | foto: Arne Horvei

Quasi l'inquadratura a cui siamo abituati! | foto: Arne Horvei

L'azione di venerdì ha visto Daniil Dubov continuare a mostrare una rara capacità di far apparire mediocri i migliori giocatori del mondo, mentre qualsiasi previsione che avremmo visto un match a senso unico tra Carlsen e Nakamura è stata smentita in meno di una singola partita:


Puoi rivedere il commento (in inglese) con Jan Gustafsson, Tania Sachdev e Peter Leko qui sotto:

E qui il consueto appuntamento con l'Aftershow di Pascal Charbonneau:

Hikaru Nakamura 2,5 : 1,5 Magnus Carlsen

Il primo giorno delle semifinali Magnus aveva usato una buona preparazione di apertura per iniziare in modo vincente, e sembrava che la storia potesse ripetersi. Questa volta ha sacrificato un pezzo su g4 nell'Anti-Berlino con 4.d3 e poi ha giocato la novità 10 ... Ae7. La partita più recente in cui è stata giocata 10 ... Ad6 invece è stata la Leko-Navara del 2018, e siamo stati fortunati ad avere Peter nel nostro show per spiegare una curiosità divertente a riguardo!

La mossa di Nakamura 11.Rh1!? potrebbe essere già stata un'inesattezza (11.Rg2, difendendo il cavallo, avrebbe permesso alla regina di togliersi dall'inchiodatura), ma le successive nove mosse hanno portato Magnus con solo un minuto sull'orologio, un modo molto raro per il campione di usare il suo tempo in una partita a cadenza rapid. A parte gli orologi, tuttavia, sembrava che il Bianco fosse sul punto di essere completamente perso:


15…Axf3+! 16.Dxf3 g4! 17.Dg2 Dd6 e arrocco lungo a seguire e il Nerosembra avere una posizione travolgente. Invece 15…Ac5!? ha concesso a Hikaru di proseguire con il coraggioso piano di 16.Ac3! Axf2 17.Cbd2! cedendo la qualità in g1 per consentire ai pezzi minori di catturare il pedone e5. In ogni caso, era una posizione che solo il nero poteva giocare per vincere, visto che Magnus ha avuto la possibilità di forzare la patta con uno scacco perpetuo:


La semplice 26…Dg3+ e Dh3+ avrebbe significato iniziare il match con una patta con il nero perfettamente accettabile, ma Magnus voleva di più. C'era un modo di ottenere di più, qui o alla mossa precedente– 26…Td8 27.Dc4 Td5!! e, al costo di una torre, il Nero ritarda il matto in f7 abbastanza a lungo da poter avanzare i pedoni f e g e molto probabilmente vincere la partita:


Hikaru aveva ragione, tuttavia, quando ha commentato: "Penso che questa variante porti a una posizione vinta per il Nero, ma in una partita rapid o blitz è del tutto folle aspettarsi che qualcuno la trovi". Quello che Magnus ha giocato è stata 26.g3?, una mossa che ha colto di sorpresa Hikaru:

La cosa divertente di questo è che prima di tutto non ho visto che poteva giocare g3. Ho pensato che sarebbe stata solo una ripetizione, poi ho visto g3 e sono andato nel panico, perché non mi rendevo conto che in realtà la donna nera controllava così la casa d7.

Fortunatamente per Hikaru, però, dopo 27.Cf3! stava già meglio, e dopo 27…g2 28.Te1! Dxf3? era game-over. 


Se Nakamura fosse stato in zeitnot avrebbe potuto semplicemente fare una patta per scacco perpetuo, ma con oltre 8 minuti sul suo orologio e meno di 30 secondi per Magnus non ha avuto problemi a individuare 29.De5 + Rd8 30.Df6 + Re8 31.Ab4! e l'alfiere che si unisce all'attacco è decisivo. La partita era finita dopo poche mosse.

C'erano ancora tre partite a disposizione di Magnus per recuperare, e nella successiva ancora una volta era lui a tirar fuori le sorprese iniziali in apertura, fino a quando non si bloccò dopo 12…c6:


Hikaru pensava che Magnus giocasse 13.Ac4, ma il computer suggerisce la ancora più tranquilla 13.Rb1 lasciando il pezzo in presa. Hikaru ha spiegato il dilemma:

Penso che, considerando la situazione del match, è molto difficile giocarla, perché di nuovo, se Magnus ha ragione, probabilmente è vinta, ma se si sbaglia, perderà la partita e sostanzialmente il match.

Dopo 9 minuti e 49 secondi di riflessione (ricordiamoci che queste sono partite da 15 minuti), Magnus ritornava sui suoi passi con 13.Bxf6?!. Era un momento critico, concordava Hikaru, ma dichiarava anche l'ovvio quando ha notato: "Penso che abbia usato troppo tempo". Da quel momento in poi le cose sono sfuggite di mano a Carlsen, con la stella americana che in seguito ha riassunto:

La seconda partita è stato un casino completo, una partita che sarebbe potuta finire con tre risultati differenti in molti momenti diversi.

Magnus rientrava in partita e sembrava stesse pure meglio, poi si è trovato sotto di due pedoni con un compenso nebuloso, poi ha recuperato entrambi i pedoni ed è arrivato vicino alla vittoria:


50.Td5 o 50.Te5 e il Bianco può catturare presto il pedone h5, ma invece Magnus ha giocato 50.Tdd2 dopo 14 secondi di riflessione. I nostri commentatori pensavano gli fosse scivolato il mouse a giudicare dalla reazione del Campione del Mondo…

…ma potrebbe essere stato, come Hikaru ha poi detto, che Magnus abbia semplicemente realizzato dopo di avere a disposizione una continuazione molto migliore.

Le cose sarebbero ancora potute andare bene per il Bianco, con Hikaru preoccupato dalla minaccia Ae8-a4 fino a che, con meno di un minuto sull'orologio, ha visto che 52…g6! salvava la partita!

Il Bianco ha abbastanza pedoni da non doversi preoccupare della perdita dell'Alfiere e può pattare facilmente, ma è una patta che ha comunque lasciato Magnus con la necessità di vincere almeno una delle prossime due partite.

Avremmo potuto aspettarci fuochi artificiali, ma come Hikaru ha giustamente riassunto:

È divertente perché penso che la terza e quarta partita siano state in realtà più tranquille rispetto alle prime due.

Nella terza partita Hikaru non sentiva più il bisogno di giocare l'Anti-Berlino e invece si prese una facile patta in 33 mosse da una posizione dove stava meglio. Significava che se avesse perso la partita successiva sarebbe stato deciso tutto all'Armageddon, ma avrebbe potuto evitarlo se avesse pareggiato anche la quarta partita. Questo è quello che ha fatto, poiché Magnus non è stato in grado di trovare alcuna reale possibilità di vittoria in un difficile finale di 4 alfieri:


38…c5! 39.e6+ Rf6 40.dxc5 g6! è stata estremamente precisa ed ha assicurato la patta poche mosse dopo.

Hikaru ha spiegato come è riuscito a scrollarsi di dosso la sua sconfitta per 3 a 0 del giorno precedente:

Fondamentalmente non ci ho pensato. Ho deciso di fare streaming e schiarirmi le idee, divertirmi e non pensarci. Questo è quello che ho fatto. Non ho fatto niente di speciale. Ovviamente ho rivisto alcune cose, ma principalmente solo per mantenere la testa lucida e non lasciare che la negatività mi colpisse, e oggi ho pensato che sicuramente la prima partita fosse piuttosto incerta e tutto sarebbe potuto andare storto, ma ero molto orgoglioso di me stesso per il modo in cui l'ho tenuta insieme anche se obiettivamente Magnus ha avuto alcune idee molto forti in apertura. Sono stato molto contento di essere rimasto relativamente calmo, non mi sono fatto prendere dal panico e ho seguito il piano di gioco di provare a mettergli pressione sull'orologio e ottenere posizioni che erano complicate. Penso che abbia funzionato oggi.

Trovate l'intervista completa qui sotto:

Hikaru ha anche spiegato che il suo tweet di "buona fortuna, Magnus" il giorno prima era stato innocente, anche se qualche nr.1 olandese che guardava non erano convinto:

C'è stato definitivamente un po' di trolling, con Hikaru che ha aspettato la fine della giornata per twittare in sicurezza la stessa Twitch emote che Magnus aveva usato dopo le due vittorie del giorno precedente:

Magnus era comprensibilmente poco entusiasta dell'esito della giornata:

Daniil Dubov 2,5 - 0,5 Ding Liren

Continui ad aspettare che Daniil Dubov ritorni sulla terra, o almeno nell'orbita terrestre, ma la sua striscia di incredibili risultati continua:

Il mistero di come Daniil continui a battere alcuni dei più grandi maestri del mondo in circa 20 mosse con entrambi i colori richiederà ulteriori indagini, ma un buon punto di partenza sembra essere quello di spingere il pedone h sulla scacchiera il prima possibile. Nella prima partita della giornata Daniil è andato per 8 ... h5 e ha fatto notare che probabilmente si dovrebbe rispondere con h4, "se non sei pazzo". Invece il pedone h è stato in grado di avanzare a h4 e catturare in g3. C'era un precedente fino a 12.hxg3:


Qui Wesley So ha giocato 12…Tc8 and… è stato brutalmente massacrato in 22 mosse da Levon Aronian in una partita blitz del 2016 nell'evento Your Next Move Grand Chess a Leuven.

Ding invece ha scelto 12…Dc8 e poco dopo ha fatto arrabbiare il suo avversario disconnettendosi. Ding ha regolarmente problemi con Internet poiché la connessione dalla Cina può essere complicata, ma Daniil ha pensato che ci fosse almeno una penalità - ha suggerito 2 minuti - dal momento che il suo avversario ha guadagnato un po 'di tempo che poteva usare per contemplare una posizione difficile. Sembrava più che altro che Ding avesse invece esaurito l'energia nervosa nel tentativo di risolvere i suoi problemi con Internet, ma in ogni caso la partita avrebbe avuto un epilogo improvviso!

Ding si è lasciato distrarre dal lato di donna fino a quando il colpo mortale è arrivato  come un fulmine a ciel sereno sul lato di re:


21…Ag2! e il Nero minaccia Th1+ e Dh3# 22.Rxg2 ovviamente non funziona per via di 22…Dh3+, mentre 22.g4 va incontro a 22…Axf3, dove Th1# e Dxg4+ non possono essere parate contemporaneamente. Non era rimasto altro da fare che abbandonare per Ding.

A questo punta sembra quasi trolling, ma come Daniil aveva giocato 8…h5 nella partita precedente adesso giocava 8.h4!, e questa volta sembrava davvero un'ottima novità, con il pedone pronto a supportare un alfiere o un cavallo in g5.

Col senno di poi Ding avrebbe dovuto forzare la patta per ripetizione quando ne ha avuto la possibilità, ma ha continuato a giocare fino al punto in cui il pedone h era pronto ad infliggere altro dolore:


28.h5! Dxh5 (altre opzioni erano altrettanto insufficienti) 29.e4!, sfruttando l'inchiodaturasulla quinta traversa come Daniil aveva fatto nella prima partita del giorno precedente. Dopo 29…Tc4 30.Txc4 bxc4 abbiamo però avuto la prova del perché l'avversario più pericoloso per Daniil sia proprio lui stesso:


31.exd5! era semplice e buona, ma Daniil optò per 31.Ae3!!? con il tatticismo che dopo 31…Cxe3 32.Txd7+ Re8 c'è 33.Dd2! e il cavallo non ha case perchè Dd6 minaccia matto:


Daniil ha ammesso, “Non avevo bisogno di mosse brillanti come Ae3” perchè alla fine dopo 33…Tb8! 34.fxe3 c3! giocate da Ding la posizione dopo 35.Qd6 Rb1+ era di fatto una patta. Il Nero sarebbe stato in grado di dare il perpetuo, ma in ristrettezza di tempo, il nr.1 cinese non ha trovato la mossa e Ding ha potuto portare a casa un vantaggio nel match di 2 a 0.

C'era ovviamente una montagna da scalare, e Ding non ci è mai andato vicino fino e la terza partita è finita patta. A dire il vero è stato Dubov a cui è sfuggita una chance di vincere la partita:

L'aveva vista? "No, fortunatamente per me mi è stato appena detto dopo la partita - ovviamente sarebbe stato difficile continuare la partita!" La partita si è conclusa comunque in parità, ed è Daniil Dubov che si ritrova con due giorni di riposo prima che la finale della Lindores Abbey Rapid Challenge abbia inizio lunedì. Jan Gustafsson gli ha chiesto della finale:

Jan: Chi preferiresti incontrare in finale, Magnus o Hikaru?

Daniil: Preferirei decisamente giocare contro Magnus.

Perchè pensi che sia più debole o è una sfida pi divertente?

Penso solo che sia molto più interessante affrontarlo, preferisco solo giocare con i migliori giocatori. Ovviamente Magnus è molto più forte di Hikaru, ma perché no? Voglio lodare Magnus ... Abbiamo avuto molti grandi campioni del mondo, ma in realtà mi ci sono voluti molti, molti anni per giocare come quattro partite veloci e blitz contro Kramnik, mentre Magnus è sempre lì per affrontarci e per dimostrare ancora una volta che è il migliore. Quindi in pratica ragazzi come me, o Alireza o Duda, se sei giovane e ambizioso, in pratica una volta che vinci tre partite di fila o qualcosa, hai la possibilità di giocare contro Magnus.

Daniil non ha paura delle sfide!

Se una partita contro Magnus l'attende è ancora da decidere, adesso tutta l'attenzione sarà su Carlsen e Nakamura quando sabato giocheranno la terza e ultima partita della loro serie di 3 partite. Continuiamo a dirlo, ma sicuramente non vorrai perderti tutta l'azione dalle 16:00 qui su chess24.

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 10567981964
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options