Resoconti 01/lug/2020 | 07:00by Colin McGourty

Chessable Masters 10: Magnus il Magnanimo

Il Campione del Mondo Magnus Carlsen ha perso deliberatamente una partita in 4 mosse ma è riuscito comunque a battere il nr. 3 al mondo Ding Liren in uno straordinario primo giorno delle semifinali del Chessable Masters. Magnus ha riportato le cose in parità dopo che Ding aveva perso per il tempo una posizione patta per essersi disconnesso nella prima partita. Nel frattempo, il sogno di una finale Carlsen-Giri è vivo più che mai dopo che Anish Giri ha battuto Ian Nepomniachtchi 3 a 1 in un match che è stato più turbolento di quello che il punteggio finale suggerisce.

Magnus ha appena abbandonato dopo probabilmente la sconfitta più breve subita da un Campione del Mondo in carica! 

Puoi rivedere tutta l'azione del primo giorno delle semifinali del Chessable Masters qui sotto:

Qui trovi il commento in diretta (in inglese) a cura di Yasser Seirawan e Anna Rudolf ai quali si sono poi uniti il Campione USA del 2018 Sam Shankland e il MI John Bartholomew:  

Sottoscrivi un abbonamento premium con il codice STUDYCHESS per usufruire di uno sconto del 40%! 

Magnus Carlsen 3,5 - 2,5 Ding Liren


Questo match è iniziato in modo relativamente tranquillo, e in normali circostanze sarebbe stato ricordato solo per la struttura esteticamente piacevole quando le forze bianche si sono ammassate per bloccare un solitario pedone nero in d5:

Ding Liren era sempre stato sulla difensiva, ma aveva resistito ed era riuscito a traghettare la posizione in una comoda patta quando il disastro lo ha colpito dopo 43.Rb6:


La stella cinese si è disconnessa, e già a corto di tempo lo ha esaurito prima che potesse riconnettersi. Magnus aveva vinto, ma non era contento, come dopo ha confermato:

Si era difeso bene nella prima partita e avevamo raggiunto una posizione pari. Se ci fosse stata una sola linea in cui poteva ottenere la patta avresti potuto dire, beh è stato sfortunato, ma qui praticamente ogni mossa decente porta alla patta.

Qui l'intervista completa con Magnus Carlsen, della quale citeremo altre parti più avanti:

I computer indicano 43…f5, 43…g5 e 43…g6 come patta, con il Nero che in tutti i casi riesce a sacrificare la torre sul pedone 'a', e poi creare un pedone passato sull'altro lato della scacchiera.

A nessuno piace vincere in questo modo, ma quello che è successo dopo ha dello straordinario. La seconda partita è iniziata così: 1.c4 e6 2.g3 Dg5 (Magnus viola la regola dei principianti di non muovere la regina nelle prime fasi dell'apertura) 3.Ag2 Dxd2+ (il più incredibile sacrificio mai visto da parte di un Campione del Mondo) 4.Dxd2 e il Nero abbandona.

Il mondo scacchistico era sbalordito:

Magnus aveva trovato un modo spettacolare di pareggiare il punteggio nel match in modo da rendere irrilevante la sfortunata disconnessione di Ding Liren.

L'approvazione del gesto è stata universale:

Il GM scozzese Jonathan Rowson ha ammirato anche il modo in cui Magnus si è suicidato:

Lo stesso Magnus Carlsen ha poi spiegato il motivo del suo gesto:

Quando Anna Rudolf ha menzionato l'enorme quantità di lodi che il suo gesto aveva generato, Magnus ha risposto:

Ti ringrazio. Non era per cercare di ottenere approvazione o altro. La gente mi conosce abbastanza da sapere che non prendo decisioni sportive basate sul fatto che il pubblico apprezzi o meno, ma in questo caso particolare sentivo fosse la cosa giusta da fare. Francamente, non è ovvio quale sia la cosa giusta da fare qui, ne ho già discusso. Penso che quando si è disconnesso in una posizione patta qualsiasi soluzione sarebbe stata non ideale, ma certo mi fa piacere ricevere qualche complimento per il mio carattere e non per il mio gioco, per una volta (ride), non era quello a cui miravo, ma fa piacere.

Il complimento più inaspettato è arrivato dal suo amico-nemico, Anish Giri, che ha rivelato un tale gesto non era da tutti, aggiungendo, “Penso che fare una cosa come quella sia davvero meraviglioso, e mostra una grande sicurezza in se stessi!” Magnus ha ricordato che Giri aveva vinto una partita contro Ding Liren per disconnessione nelle fasi preliminari, e gli ha posto un'ultima domanda:

Il resto della giornata non poteva che essere anticlimatico dopo quello che era successo, ma il punteggio era solo di 1 a 1 e c'erano ancora degli scacchi da giocare. Magnus e Ding sono tornati a giocare ad altissimo livello nella terza partita. Ancora una volta è stato Magnus a pressare con il Bianco, ma se c'era una possibile vittoria era in una posizione da studio:


Qui Magnus ha giocato 34.Ae4, ma più tardi ha fatto notare 34.e7! Axe7 35.Re5! e se il Nero salva l'Alfiere ad esempio con 35…Ac5 allora 36.Tg7+! Rh6 37.Tg6+ Rh7 38.Tg4+ e il Bianco guadagna la Torre e con essa la partita (35...Ta4!, sacrificando l'alfiere, pone ancora problemi da risolvere).

Invece in partita Magnus ha ottenuto un finale di Torre e Alfiere contro Torre, teoricamente patto ma complicato da difendere. Il suo tentativo di vincere però è finito in commedia quando ha perso l'Alfiere solo tre mosse dopo! 

Nell'ultima partita a cadenza Rapid c'è stata una piccola sorpresa, Magnus ha giocato l'Est Indiana. Non aveva intenzione però di lanciarsi in un attacco alla baionetta sul lato di Re mentre il suo lato di donna bruciava come succede spesso in questa apertura, infatti dopo ha rivelato, “era più un giocare l'Est Indiana per cercare di pareggiare subito il gioco!”

Quel piano è stato coronato da successo, così il match è andato alle partite blitz. Nella prima Ding Liren ha preso l'iniziativa con i neri, ma si poteva sentire la tensione mentre il vantaggio scivolava da una parte all'altra durante tutta la partita. La battaglia è continuata fino alla mossa 83, quando entrambe le parti avevano finito le munizioni.

L'ultima partita non è iniziata bene per Magnus in apertura. Più tardi ha spiegato:

Il mio approccio era di cercare di ottenere una posizione giocabile dall'apertura ma non ho davvero ottenuto una posizione giocabile – quello era il problema!

E' stato contento di vedere però 18.Cf5!? Axf5 19.exf5:


“Per lo meno posso sedermi e aspettare – la posizione è passiva, ma lui non ha un bersaglio chiaro” ha detto Magnus. Il resto della partita è stato molto interessante, con Magnus che gradualmente raggruppava e migliorava la posizione dei suoi pezzi, e quando le donne hanno lasciato la scacchiera alla mossa 38 il vantaggio del bianco era scomparso:


Sarebbe solo andata peggio da qui in avanti per il Bianco, infatti Ding Liren più tardi commetteva una svista e perdeva in 55 mosse. Anish Giri era davvero impressionato:

Lo stesso Magnus ha fatto notare:

Cambiare i tuoi pezzi buoni con i miei cattivi è raramente una buona idea, ma posso capire che quando l'orologio ti pressa e non sai veramente cosa fare queste cose capitino.

Così, alla fine il bel gesto del Campione del Mondo è finito per restare impunito. Anish ha riassunto così il risultato del suicidio in 4 mosse “è particolarmente positivo che alla fine abbia vinto comunque e non abbia rimpianti!”

Anish Giri 3 - 1 Ian Nepomniachtchi


Anish non ha nulla da rimproverarsi dopo una vittoria che è stata davvero impressionante, anche se le cose non sono andate sempre lisce per l'olandese. Nella prima partita Nepo sembrava avere ottenuto una forte iniziativa dall'apertura, ma quando ha perso il filo avrebbe potuto perdere se Anish avesse avuto più tempo sull'orologio.

Il nr. 1 olandese, dopo la patta iniziale, ha preso il comando nella seconda partita con un fulmine a ciel sereno dopo 20…Tfe8? che consente un sacrificio di cavallo: 21. Cxf7!

La donna è attaccata, e bisogna fare qualcosa a riguardo. 21…Txf7 perde la torre in e8, così Nepo ha giocato 21…Rxf7, ma dopo 22.Te6! non si può prendere in e6 senza perdere la donna nera con dxe6+. 23…Dd8 andava incontro a 24.Qf4+! e Nepo era sconfitto, con il pedone 'd' che aveva già iniziato la sua gloriosa marcia.

E' sembrato a tutto il mondo che il match potesse terminare dopo sole 3 partite quando l'attacco sul lato di re di Nepo non sembrava andare da nessuna parte:

Il vantaggio del Nero è presto diventato schiacciante, ma poi le cose sono andate fuori controllo ed è stato Nepo ad avere un'incredibile chance di pareggiare il match:


Dopo 27.Rf2!, con la semplice minaccia di Tdg1, il Bianco è in posizione vinta. Nepo aveva solo circa 20 secondi, però, e ha giocato 27.Tg1, abbandonando la colonna 'h' e il pedone h7, e dopo 27…f6! il Nero era tornato in gioco. In effetti Giri ha avuto le chance migliori prima di forzare una patta per scacco perpetuo alla mossa 39.

L'ultima partita ha seguito lo stesso copione, con Anish Giri ad andare in vantaggio, cosa che ti aspetti quando l'avversario gioca la Pirc/Moderna, ma stava maledendo se stesso per aver consentito a Nepo di arrivare in g4. La prima mossa che non piace al computer, però, è 16.Cb1, che ha iniziato una sorprendente doppia ritirata dei cavalli nelle loro case inziali!

Ad un certo punto Nepo stava chiaramente meglio, ma alla fine è stato l'attacco sul lato di donna del bianco il primo a sfondare, con il re nero sotto attacco al centro della scacchiera. L'ultima mossa di Giri 35.Dxh6+! guadagna l'alfiere in h3:

Uno spettacolare primo giorno delle semifinali che vede ora Magnus e Anish con un piede nella finale:


Ancora una volta è al meglio dei tre mini-match, Ding Liren o Ian Nepomniachtchi possono ancora recuperare e sperare di portare la sfida al giorno 3 che è previsto per Giovedì.

Non perdetevi l'azione in diretta dalle 15:45 qui su chess24, e quando la giornata sarà finita avremo un Banter Blitz con il nr. 9 del Mondo e vincitore della World Cup del 2019 Teimour Radjabov:

Ricordate, chiunque può guardare, ma per sfidare Radjabov dovete aver sottoscritto un abbonamento premium. E' un ottimo momento per farlo perchè se usate il codice voucher STUDYCHESS potete usufruire di uno sconto del 40%!

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 9861119397
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options