Generale 16/ott/2020 | 20:01by Tarjei Svensen

Il torneo dei Candidati e il match del Campionato del Mondo rimandati

Il mondo scacchistico dovrà aspettare fino al 2021 per scoprire chi sfiderà Magnus Carlsen nel prossimo match per il Campionato del Mondo. Oggi la FIDE ha annunciato che il Torneo dei Candidati è posticipato fino al 2021. 

Fabiano Caruana, qui con il suo secondo Rustam Kasimdzhanov al Norway Chess a Stavanger, ha definito "un incubo" cercare di completare il torneo dei Candidati | foto: Lennart Ootes/Altibox Norway Chess

La notizia è stata annunciata dalla FIDE durante l'ultimo turno dell'Altibox Norway Chess.

Il motivo principale per riprogrammare l'evento è, ovviamente, la preoccupazione legata al benessere dei giocatori nel bel mezzo della seconda ondata di pandemia. La FIDE era pronta a fornire speciali accordi di viaggio e ospitalità, inclusi voli charter dedicati e un hotel di alta classe che veniva convertito in un ambiente isolato. Abbiamo discusso tutti i dettagli con ciascuno dei giocatori e vorremmo ringraziarli per le loro opinioni oneste, che ci hanno aiutato a valutare tutti i pro e i contro.

Il torneo dei Candidati è stato interrotto il 26 Marzo scorso quando solo 7 dei 14 turni erano stati giocati. Nuove restrizioni di viaggio introdotte dalle autorità russe impedivano a quel punto il ritorno dei giocatori nei loro paesi di origine alla fine del torneo. 

In Settembre, la FIDE ha annunciato che l'ottavo turno dell'evento sarebbe stato giocato a Ekaterinburg il primo Novembre.

Con la pandemia globale che ha raggiunto nuove vette e il numero di casi che hanno raggiunto livelli record in diversi paesi, ciò si è rivelato troppo ottimistico ed è diventato sempre più chiaro che l'evento non poteva svolgersi come previsto.

La FIDE ha lavorato su sedi alternative, come la Georgia, ma anche questo si è rivelato impossibile.  

Il rinvio significa anche che la prossima partita dei Mondiali non potrà svolgersi a marzo / aprile, come originariamente previsto. Invece, l'evento si svolgerà a novembre / dicembre 2021, afferma la FIDE.

Con il match del Campionato del mondo in programma per novembre-dicembre 2021, abbiamo un certo margine per modificare la riprogrammazione del Torneo dei candidati. Tenere l'evento nella primavera del 2021 aumenta significativamente la possibilità di organizzare questo importantissimo evento in un ambiente sicuro, riducendo al minimo lo stress sui partecipanti.

Maxime Vachier-Lagrave e Ian Nepomniachtchi condividono il primo posto a 4,5 punti dopo 7 turni, con Fabiano Caruana, Anish Giri, Wang Hao e Alexander Grischuk un punto dietro di loro.

Giocatori dei Candidati: Comprensibile

Anish Giri ha detto a chess24 che era una decisione che si aspettava:

Sembra assolutamente comprensibile. Le restrizioni stanno aumentando e sta diventando molto probabile che alcuni partecipanti potrebbero non farcela, a causa dei problemi menzionati (autorità nazionali, voli, ecc.)

Quando gli è stato chiesto di dare un parere circa la possibilità di giocare la seconda parte del torneo un anno dopo la prima Giri ha così risposto:

E' strano ovviamente, ma tutto è strano in questi giorni. In fondo penso sia accettabile.

Maxime Vachier-Lagrave ha detto:

Sarei stato felice se avessimo potuto riprendere il torneo in sicurezza quest'autunno ma vista la situazione, capisco il rinvio poiché il mio augurio è che tutti i giocatori possano arrivare alla seconda parte dei candidati nelle migliori condizioni possibili . E mi assicurerò di essere pronto per la seconda parte.

MVL è d'accordo che non sia ideale avere la seconda parte un anno dopo l'inizio del torneo.

Non è ideale. Ma è difficile per tutte prendere delle decisioni al momento. Contrariamente ad altri sport sarebbe una vergogna se uno dei giocatori non riuscisse a raggiungere la sede.

Wang Hao ha detto che spera la FIDE mantenga le sue promesse, dicendo a chess24:

Penso sia più che ragionevole durante una situazione come questa nel mondo. E la prossima primavera è possibile sia a disposizione un vaccino. Un vaccino sarebbe di grande aiuto.

Quando gli è stato chiesto se sarebbe disposto a tornare a Ekaterinburg a giocare gli ultimi sette turni, ha risposto:

Sì, ma solo se c'è un vaccino. In caso contrario sarà sicuramente possibile venire infettati in Russia. E il problema dei voli non verrà risolto facilmente, probabilmente non ce ne saranno per un lungo periodo.

La FIDE rivela che non sono riusciti ad ottenere un ok da una delle nazioni con due giocatori, e questa può essere solo la Cina. Le autorità cinesi non sono state in grado di dare il via libera a Ding Liren e Wang Hao per lasciare il paese nel mezzo della pandemia. 

Wang Hao ha detto che non sarebbero riusciti a lasciare la Cina nemmeno se avessero voluto:

Penso che non dipenda dalla nostra opinione. In effetti, praticamente nessun atleta di discipline sportive non olimpiche ha avuto il consenso a partecipare a manifestazioni fuori dalla Cina dopo l'esplosione della pandemia in Europa e America.

L'annuncio della FIDE è arrivato dopo aver affrontato una crisi in quanto Wang Hao ha minacciato di abbandonare le restanti sette partite. Il 31enne ha espresso serie preoccupazioni per il fatto di giocare in Russia e ha anche espresso la sua rabbia per le risposte via e-mail del presidente della FIDE Arkady Dvorkovich.

Non vuoi più giocare nei Candidati? O ho capito male? 

Dobbiamo prenderlo come se tu volessi giocare di fianco al tuo appartamento o possiamo pensare anche a soluzioni ragionevoli e fattibili?

Wang Hao ha detto a chess24 che era “deluso ed arrabbiato per l'atteggiamento della FIDE e la maleducazione del presidente”, ma hanno continuato le trattative.

Caruana: “Un incubo”

Durante il primo turno del Norway Chess Fabiano Caruana ha spiegato a Vladimir Kramnik e Judit Polgar di alcune delle sfide che i giocatori dovevano affrontare per riuscire a giocare l'evento in Ekaterinburg.

Ci sono trattative praticamente costanti. Non posso davvero entrare troppo nei dettagli. La notizia di Wang Hao - ha sollevato la sua infelicità. Il fatto è che penso che la FIDE stia davvero facendo del suo meglio, perché è una situazione incredibilmente difficile. Ora ci sono molti paesi che sono chiusi, molti sono molto pericolosi. 

Hai 8 giocatori che hanno preoccupazioni molto serie - tutti loro - e una situazione che è così instabile che potrebbe cambiare in qualsiasi momento, e molti scenari in cui non c'è una buona soluzione, cosa succederebbe se qualcuno si ammalasse nel mezzo del torneo? Ad essere onesti, penso che avremmo dovuto completare il torneo quando eravamo lì! Eravamo già tutti lì, ma è tutto passato. Spero che si faccia il torneo e vada tutto liscio. Per me in questo momento la cosa principale non è nemmeno il risultato, l'importante è solo che si faccia.


Kramnik: "Iniziare il torneo non è stata la soluzione migliore"

Durante l'ultimo turno del Norway Chess, il 14esimo campione del Mondo Vladimir Kramnik ha commentato:

Ebbene, francamente era prevedibile. La situazione della pandemia sta peggiorando ovunque in Russia e in Europa. Devo ammettere che me lo aspettavo.

È un peccato, ma si spera che entro la primavera il virus sarà più o meno sotto controllo ovunque. E si possa iniziare a giocare a scacchi senza pensare a tutte le misure. Immagino sia una situazione logica.

Secondo me, non era la soluzione migliore far iniziare il torneo. Ho espresso questo punto di vista. C'era una grande possibilità che il torneo non sarebbe finito. Capisco che sia una delusione, vogliono finire il torneo e lottare per il campionato del mondo.

Il Campionato del Mondo Rapid & Blitz rimandati anch'essi

Il torneo dei Candidati non è stato l'unico grande evento che la FIDE è stata costretta a rinviare. Ieri la FIDE ha annunciato che il World Rapid & Blitz Championship, un prestigioso evento che si tiene ogni anno a Natale dal 2016, è stato posticipato fino al prossimo anno.

Sfortunatamente, nelle attuali circostanze, un simile raduno internazionale di persone non sarebbe stato possibile. Tenere il Campionato Mondiale di Rapid e Blitz durante il Natale, come inizialmente previsto, non è fattibile. La situazione pandemica pone sfide sanitarie e logistiche non facilmente risolvibili per un evento di queste caratteristiche.

Vista la situazione, la FIDE ha deciso di postporre l'edizione del 2020. Faremo del nostro meglio per far si che si possa tenere nella primavera del 2021.

Lo stesso fato ha colpito i tornei privati, con il London Chess Classic del 2020 e il Gibraltar Chess Festivals del 2021 che sono stati cancellati.

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 10805363476
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options