Commenti recenti

Generale 22/mag/2020 | 11:00by FM Andrey Terekhov

Grischuk: "Procrastinare è decisamente il fattore principale"

Alexander Grischuk è stato eliminato dalla Lindores Abbey Rapid Challenge nonostante abbia vinto la sua ultima partita e terminato con lo stesso punteggio di Aronian e Dubov, ma se il popolarissimo russo ritorna come commentatore, la sua uscita potrebbe essere il guadagno del torneo. Il MF Andrey Terekhov traccia il profilo del nr. 6 del mondo e 3 volte campione del mondo Blitz, che condivide le sue opinioni sul controverso torneo dei candidati. Questa è la quarta puntata della campagna #HeritageChess, supportata da Lindores Abbey Heritage Society.


Gli inizi di carriera

Alexander Grischuk è nato a Mosca il 31 ottobre 1983. È il secondo giocatore più anziano di questo torneo a 36 anni e rappresenta la "generazione degli anni '80" insieme a Levon Aronian e Hikaru Nakamura.

Grischuk ha imparato a giocare alla tenera età di 4 anni da suo padre. Il suo primo allenatore è stato Mikhail Godvinsky, poi dai 7 ai 10 anni è stato allenato da Maxim Blokh, che molti giocatori di scacchi conoscono come autore di libri immensamente popolari sulla tattica degli scacchi. Maxim Blokh era anche un grande maestro negli scacchi per corrispondenza.

Quando Grischuk compì 10 anni iniziò a studiare con MI Anatoly Bykhovsky. Secondo Grischuk, è stato Bykhovsky a influenzarlo maggiormente e a modellarlo come giocatore. Hanno continuato a lavorare insieme per più di un decennio, fino al momento in cui Grischuk è entrato nella Top 10 mondiale.

Grischuk ha progredito rapidamente e ha giocato nelle competizioni nazionali sin dalla tenera età. Ha un curriculum unico nei campionati junior russi, vincendo i campionati U10, U12, U14 e U16. Ha anche condiviso il 1°/ 2° posto al Campionato mondiale U10 (medaglia d'argento per spareggio, dietro a Luke McShane).

All'età di 15 anni Grischuk ha giocato nel suo primo campionato russo (un torneo svizzero) e ha totalizzato 5 su 11.

La prima svolta nella carriera di Grischuk avvenne nel novembre 1999, quando vinse il Chigorin Memorial a San Pietroburgo con il punteggio di 7 su 9. Sono stato fortunato a testimoniarlo di persona mentre giocavo anche io in quel grande torneo svizzero. C'erano 140 giocatori, con molti maestri e MI forti, principalmente dalla Russia, e la competizione era dura. Il trionfo di Grischuk, che aveva compiuto 16 anni solo pochi giorni prima del torneo, ha lasciato una grande impressione.

Due settimane dopo il Chigorin Memorial Grischuk ha disputato le sue prime partite per la squadra nazionale russa all'European Team Championship, segnando 3 vittorie e 6 patte sulla scacchiera di riserva.

Nel 2000 Grischuk rappresentò ancora una volta la Russia, questa volta alle Olimpiadi di scacchi di Istanbul, segnando 5 vittorie e 5 patte sulla seconda scacchiera di riserva. La squadra russa, a cui mancavano Kasparov, Karpov e Kramnik, riuscì comunque a vincere l'oro.

Due settimane dopo l'olimpiade Grischuk si recò a Nuova Delhi per partecipare al campionato mondiale FIDE, che fu un grande torneo a eliminazione diretta. Il sedicenne Grischuk è arrivato sorprendentemente fino alle semifinali, dove ha perso contro Alexei Shirov. È stato il primo torneo in cui Grischuk ha dimostrato le sue abilità impressionanti nei tempi di riflessione rapidi, vincendo 4 partite su 5 ai tie-break.

Nel 2001 Grischuk ha ricevuto un invito al suo primo torneo di Linares. Quel torneo si è concluso in modo del tutto insolito, con Kasparov al primo posto con "+5", e gli altri cinque giocatori di questo doppio torneo all'italiana a condividere il 2° (e contemporaneamente ultimo) posto con "-1".

Nel 2002 Grischuk è arrivato secondo a Wijk aan Zee (dietro a Bareev), quindi ha condiviso il 1° / 2° posto all'Aeroflot Open e ha vinto un altro oro olimpico con la squadra russa - questa volta in 2° scacchiera, dietro solo Kasparov. È da non credere, ma la squadra maschile russa non vince le Olimpiadi di scacchi da 18 anni...

Questa serie di esibizioni di successo ha catapultato Grischuk nella Top 10 del mondo, nella quale è entrato per la prima volta nel gennaio 2003. È stato il n. 3 al mondo per alcuni mesi nel 2014 e nel 2015, quando ha anche raggiunto il suo punteggio massimo, 2810. Grischuk è attualmente il numero 6 in tutto il mondo con una valutazione a tempo lungo di 2777.

Il re del Blitz... e dello Zeitnot

Grischuk è famoso per i suoi orribili problemi di tempo, ricordando quelli di Sammy Reshevsky o Vitaly Tseshkovsky. Grischuk trascorre regolarmente la maggior parte del suo tempo in apertura e nel mediogioco, lasciandosi solo pochi minuti per le successive 15-20 mosse fino al controllo del tempo. Ha cercato di combatterlo per molti anni, ma non sembra esserci cura per questa cattiva abitudine.

Come la maggior parte degli intervistatori prima di me, ho chiesto a Grischuk cosa lo induca a sprofondare in riflessione per 30-60 minuti alla volta. La sua risposta fu laconica ma inequivocabile:

Procrastinare è decisamente il fattore principale.

L'unico lato positivo è che Grischuk mantiene uno standard di gioco molto elevato anche nei momenti difficili. 

Questa abilità si trasferisce anche ai tornei con controlli di tempo più veloci. Grischuk è stato fortunato ad apparire sulla scena quando i tornei rapidi e blitz hanno iniziato ad entrare in voga. Già nel 2002 Grischuk raggiunse la finale del Grand Prix di Dubai sconfiggendo Morozevich, Radjabov, Bacrot e Shirov in partite consecutive prima di perdere solo in finale contro Peter Leko. È stata la più sfortunata delle sconfitte: nei momenti di tempo finali Grischuk ha lasciato cadere un pezzo e ha perso tempo rimettendolo a posto.

Grischuk ha vinto il suo terzo Campionato del Mondo Blitz a Berlino nel 2015, dove ha battuto Carlsen e perso solo da Radjabov sulla strada per il titolo | foto: Nailya Bikmurzina, official website

Grischuk gioca ancora meglio a blitz. È tre volte campione del mondo blitz (2006, 2012 e 2015), il che lo rende l'unica persona oltre Magnus Carlsen ad aver vinto la corona del blitz più di una volta. Grischuk è stato anche il giocatore più votato su ICC (Internet Chess Club), una delle prime piattaforme di scacchi online, e ha vinto due samovar nei tradizionali Campionati di Mosca Blitz.

Ho chiesto a Grischuk se si sente più a suo agio nei tempi di riflessione classici, o rapid e blitz, e lui ha risposto:

Penso che il rating non menta, per cui suppongo che blitz sia il mio peggior tempo di riflessione adesso. E' comunque il più divertente.

Tuttavia, la differenza nelle valutazioni di Grischuk nei diversi formati è così piccola che questa risposta sembra un po' ironica. Nell'ultima lista elo FIDE, Grischuk è stato valutato 2777 nel controllo del tempo standard, 2784 in rapid e 2765 in blitz.

I momenti più importanti di Alexander Grischuk

Grischuk ha giocato ad altissimi livelli per gli ultimi 20 anni, così è impossibile fare una lista di tutti i traguardi che ha raggiunto un un breve articolo come questo. Menzionerò solo qualcuna delle sue più grandi vittorie e le più strazianti sconfitte:

  • 2004 - 1° posto nel tradizionale torneo di Poikovsky (con Sergey Rublevsky); 2° posto al campionato russo (dietro Kasparov) 
  • 2005 - raggiunge le semifinali della Coppa del Mondo FIDE, un torneo a eliminazione diretta con 128 giocatori (perso contro Ruslan Ponomariov)
  • 2007 - vince il match dei Candidati contro Malakhov e Rublevsky, qualificandosi così per il campionato del mondo in Messico. Sfortunatamente, il risultato di Grischuk nel torneo più importante di questo ciclo è stato deludente, dato che ha chiuso con 5½ su 14
  • 2008 - condiviso 1° / 3° al Gran Premio Elista (con Radjabov e Jakovenko) 
  • 2009 - ha vinto Linares (ha condiviso 1° / 2° con Ivanchuk, ma ha avuto uno spareggio migliore); in seguito ha anche vinto la Superfinale russa (per inciso, questo è l'unico campionato russo vinto dai tre partecipanti russi di questo torneo!) 
  • 2011 - Grischuk ha giocato nel Torneo dei Candidati dopo che Magnus Carlsen si è ritirato all'ultimo momento. Grischuk ha sconfitto Aronian e Kramnik nei tie-break prima di perdere per poco la partita finale contro Boris Gelfand, 2½ a 3½. È stato il Grischuk più vicino a giocare i Campionati del Mondo finora 
  • 2013 - ancora ai Candidati, questa volta in formato torneo. Grischuk ha chiuso al 5° / 6° posto con 6½ punti su 14
  • 2014 - vince il Petrosian Memorial a Mosca con 5½ su 7 (è stato grazie a questa vittoria che Grischuk ha superato la barriera di rating 2800)
  • 2017 - ha vinto il Grand Prix di Sharjah 
  • 2018 - ha partecipato ai candidati. Curiosamente, il risultato di Grischuk è stato identico al suo precedente Torneo dei candidati - 6½ su 14, condividendo il 5° / 6° posto
  • 2019 - ha vinto la serie Grand Prix e quindi si è qualificato per il Torneo dei candidati 2020

Nel 2020 Grischuk ha partecipato ai candidati e ha pattato tutte e sette le partite prima che il torneo venisse sospeso. Era scontento del fatto che i Candidati fossero giocati nel bel mezzo della pandemia di coronavirus e che i suoi sentimenti fossero noti al mondo mentre il torneo era ancora in corso.

Ho chiesto a Grischuk come si sente riguardo al Torneo dei candidati 2020, due mesi dopo che è stato improvvisamente sospeso:

Cosa ne pensi del Torneo dei candidati 2020? 

È difficile da commentare, dal momento che è chiaro per me che la FIDE aveva qualche ragione inespressa per provare a tenere il Torneo dei Candidati a tutti i costi, quindi quasi tutto ciò che potrei dire sarebbe una speculazione.

Avrebbe dovuto essere tenuto in primo luogo, data la pandemia di coronavirus? 

L'unica forte opinione che ho è la seguente: è MOLTO meglio non iniziare il torneo piuttosto che iniziare e poi interromperlo. Ho sentito alcune persone dire [incluso Magnus Carlsen], "Almeno hanno giocato la metà del torneo", "Meglio di niente" ecc. Non sono per niente d'accordo. 

Riesci a ricordare altri tornei nella storia degli scacchi che hanno avuto una pausa di qualche mese tra le due metà? 

No. Almeno non per i tornei di calibro simile.

Secondo te, qual è il modo migliore per continuare: ripetere il torneo fino alla fine? Ricominciare? Includere Radjabov? Annullare l'intero ciclo?

Penso che l'unico modo più o meno giusto sia continuare. Qualsiasi altra cosa sarebbe estremamente ingiusta nei confronti dei leader. Inoltre, penso che il problema di Radjabov sia colpa al 100% della FIDE. Perché, in risposta alla lettera di Teimour, non sono stati in grado di dirgli: "Non stiamo cancellando l'evento ora, ma stiamo seguendo la situazione e possiamo annullarlo / interromperlo in qualsiasi momento. Quindi rimani o rifiuti, ma non hai il diritto di lamentarti se alla fine lo annulliamo / lo interrompiamo ”


Dopo la fine della prima metà del torneo dei candidati, Alexander Grischuk rimane a breve distanza dai leader (Maxime Vachier-Lagrave e Ian Nepomniachtchi). Tuttavia, non è ancora chiaro quando i candidati verranno ripresi.

Le migliori partite di Grischuk

Nel un'intervista del 2019 ad Alexander Grischuk fu chiesto quali fossero le sue partite che preferiva. Ha menzionato le seguenti:

Puoi rivedere le tre partite utilizzando il visualizzatore qui sotto:

Di queste tre partite, ho trovato questa marcia di Re la più incredibile:

Gashimov – Grischuk
Campionato del Mondo a squadre, Bursa 2010


Se non hai visto questa partita prima, prova a indovinare dove si troverà il Re Nero 15 mosse più tardi.

23...Ab4+ 24.c3 Cxc3 25.Ad2 Dd5 26.Tf7+ Rc6 27.Tc1 Rb6 28.Ae3+ Ra5 29.a3 Ra4! 30.axb4 Dxd3 31.Da5+ Rb3 32.Txc3+ Dxc3+ 33.Ad2 b6 34.Dxb6 De5+ 35.Rd1 Ab7 36.Dxb7 Thd8 37.Tf3+ Ra2 38.Rf2 Rb1

Questa posizione merita un altro diagramma:


Il Re Nero ha trovato riparo sull'altro lato della scacchiera. In effetti è il Re Bianco che ora si trova in pericolo.

39.Df3 Tac8 40.Db3+ Db2 41.Dxb2+ Rxb2 e il bianco abbandona.

Questo capolavoro fa da contraltare a una vittoria di Daniil Dubov contro Rasmus Svane, nella quale il Re Nero non sopravvisse al viaggio!

Il maestro delle frasi ad effetto

Alexander Grischuk ha una personalità unica, che si manifesta in modo più vivido nelle sue interviste post-partita. Grischuk non cerca di divertire le persone, o almeno risponde sempre con un'espressione impassibile che renderebbe orgoglioso Buster Keaton, eppure le sue risposte fanno sempre scoppiare in risate il pubblico. In questo senso, Grischuk è simile a Gregg Popovich, il leggendario allenatore del team NBA San Antonio Spurs. L'unica differenza è che Grischuk si occupa degli scacchi, non del basket, e parla con un forte accento russo che mi ricorda sempre un famoso schizzo in piedi, Russians are scary.

Le risposte rapide e senza fronzoli di Grischuk si trasformano in meme istantanei. Il Torneo dei candidati 2018 è probabilmente ricordato meglio non per la vittoria di Caruana ma per le conferenze stampa di Grischuk. Qualcuno li ha trasformati in clip di YouTube con il titolo "Grischuk Thug Life". Le risposte di Grischuk includevano le seguenti perle:

Intervistatore: Allora, la parita perfetta è quella senza errori?
Grischuk: No, è quella in cui gli errori li fa solo il tuo avversario, è ancora meglio.

Grischuk: Sapete, cerco sempre di non guardare Svidler durante il torneo, perchè è troppo brillante per me, e mi inizio a sentire miserabile.

Intervistatore: Da quanto ti stavi preparando a questa partita?

Grischuk: Beh... da tutta la vita!

Non dovrebbe sorprendere che il torneo Candidati 2020 abbia aggiunto un'altra puntata a questa serie. Se non l'hai visto, ti perdi cinque minuti di puro intrattenimento:

In combinazione con Grischuk, anche un semplice pezzo di decorazione domestica potrebbe diventare una storia interessante. Ad esempio, durante la partita Carlsen-Caruana del 2018 una lampada da parete nella casa di Grischuk diventa improvvisamente un successo. Non ricordo perché e come sia successo, ma questa lampada è menzionata su Twitter fino ad oggi!

Qualsiasi conferenza stampa o commento di gioco con Grischuk vale il prezzo del biglietto, anche se ciò significa soffrire per la Berlinese. Spero che Grischuk continuerà a condividere la sua saggezza unica, simile allo Zen, con il pubblico di scacchi durante la Lindores Abbey Rapid Challenge.


FM Andrey Terekhov

Andrey Terekhov (@ddtru) è cresciuto Russia, ha vissuto in molti paesi e al momento risiede a Singapore. I suoi migliori risultati a tavolino sono le vittorie all'Open di Monaco (2008), al Memorial Nabokov in Kiev (2012) e il secondo posto a parimerito al Washington Open (2018). E' l'autore del corso sulla Difesa Due Cavalli su Chessable. Negli ultimi anni Andrey ha scritto un libro su Vasily Smyslov, che sarà pubblicato alla fine del 2020.


Come sei entrato nel mondo degli scacchi? Condividi le tue esperienze nei commenti o usando l'hashtag #HeritageChess!   

Vedi anche:


Ordina per Data decrescente Data decrescente Data crescente Con piu' mi piace Ricevi aggiornamenti

Commenti 0

Ospite
Guest 9260248598
 
Iscriviti a chess24
  • Gratis, veloce e facile

  • Commenta per primo!

Registrati
o

Crea il tuo account gratuito per cominciare!

By clicking ‘Register’ you agree to our Terms and conditions and confirm you have read our Politica dela privacy, including the section on the use of cookies.

Perso la password? Ti mandiamo un link per resettarla!

Dopo aver inviato questo modulo riceverai una email con il link per resettare la password. Se ancora non riuscissi ad accedere al tuo account contatta il nostro servizio clienti.

Quali funzionalità vuoi abilitare?

We respect your privacy and data protection guidelines. Some components of our site require cookies or local storage that handles personal information.

Mostra le opzioni

Hide Options